Stefano Gallini ce l’ha fatta! La Warner Bros farà il suo film su Enrico Caruso, il tenore napoletano più grande del Novecento.
Un mito italiano a livello mondiale, e non solo per gli amanti della lirica.
Polpo Press, che per primo, annunciò in esclusiva mondiale il suo progetto, quanto ha portato fortuna all’amico Stefano “Pippo” Gallini, autore della scenegggiatura e del progetto del film.
La Warner Bros, a primavera, si è infatti assicurata per due miliardi di lire i diritti della pellicola.
Gallini, 40 anni, milanese con casa e ufficio a Beverly Hills, habituè, fin da bambino, di Sestri Levante, dove lo conoscono tutti, dopo le vacanze e tante serate al Polpo Mario e ai Castelli, è tornato a Los Angeles e adesso punta a coinvolgere Robert De Niro nel progetto Caruso.
In compagnia di Gallini è stata notata anche Petra Brando, la giovane figlia del leggendario Marlon Brando, che lavora a londra come avvocato.
Gallini ha inoltre regalato una serie di indiscrezioni su un altro nuovo progetto: una versione per il grande schermo di “Romeo and Juliet”, tra gli interpreti Salman Rushdie.