DA UN BOSCO IN CIMA AL MARE.

Ricette per mangiare con la natura a meno di un euro.

Mangiare bene, si sa, è una gioia dello spirito oltre che un piacere dei sensi. Ci si siede a una tavola imbandita(mai soli, a meno che non si abbia bisogno di concedersi una carezzevole consolazione o di prendersi una raffinata vendetta sul mondo) e ci si lascia stupire dalle sensaszioni che il cibo sa regalare al nostro corpo.
Non troppo diversamente accade con una poesia; con questa sola differenza (l’avrete notata probabilmente anche voi): che la poesia, sublime che sia, -o anche un bel quadro- difficilmente riesce ad emanare il profumo degli spaghetti all’astice.
Rudy Ciuffardi – con la divagante complicità di Vincenzo Gueglio – prova qui ad iniziare il lettore ai misteri della cucineria ligure: arte povera e preziosa di una terra intrecciata al mare così strettamente che il mare assume i profumi della salvia e del rosmarino, il sentore dei pini e del timo, l’ebbrezza dell’elicriso; la terra s’intride di arziglio, l’olio sente il sale e l’alga, la vigna ha tutti i colori dello scoglio del mare.

Per molti questo libro di ricette diventerà un utile strumento di lavoro, preliminare amoroso a delizie dei sensi.
Per qualcun’altro una curiosità.
Per tutti, vogliamo sperare, l’occasione di un gustoso divertimento.

COndividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

prenota il tuo tavolo

ORARI